Benefici per le Aziende 1

Le spese sostenute per la formazione degli apprendisti sono escluse dalla base per il calcolo dell’IRAP

La contribuzione per gli apprendisti è pari al 10%

Per le aziende fino a 9 dipendenti viene riconosciuto uno sgravio contributivo del 100% per i primi 3 anni di contratto. Per gli anni successivi al terzo la contribuzione è pari al 10%

In caso di trasformazione del rapporto di lavoro al termine del periodo di apprendistato, l’agevolazione contributiva del 10% viene riconosciuta per i 12 mesi successivi

A titolo sperimentale, a decorrere dal 24 Settembre 2015 e fino al 31 dicembre 2016, per le assunzioni con contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore (I Livello), si applicano i seguenti benefici:

–non è dovuto il contributo di licenziamento a carico del datore di lavoro

–l’aliquota contributiva per gli apprendisti è del 5% (resta lo sgravio totale in caso di aziende fino a 9 dipendenti) –viene esclusa, per tale tipologia di contratto in apprendistato, la possibilità di beneficiare delle agevolazioni per l’anno successivo alla fine del periodo formativo

Vantaggi per le Aziende

Benefici per le Aziende 2

L’impresa ha la possibilità di investire su risorse giovani da crescere e formare in azienda Possibilità di inquadrare il lavoratore fino a due livelli inferiori rispetto a quello spettante in applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro ai lavoratori addetti a mansioni che richiedono qualificazioni corrispondenti a quelle al cui conseguimento è finalizzato il contratto Per quanto riguarda il I e il III livello di Apprendistato, finalizzati all’ottenimento del titolo, il costo per le ore di formazione è: -Pari al 10% della retribuzione oraria minima, per le ore di formazione interna o comunque “on the job”; -Pari allo 0% della retribuzione oraria minima, per le ore di formazione esterna

Accesso al Bonus

Benefici per le Aziende 3

Al momento dell’assunzione se il giovane è iscritto al programma Garanzia Giovani e profilato attraverso un accreditato ai servizi per il lavoro, l’azienda può usufruire (in cumulabilità con gli sgravi fiscali previsti dal d.lgs 150/2015) degli incentivi del piano Garanzia Giovani (fino a 3.000 euro l’anno per il 1° livello e fino a 6.000 euro l’anno per il 3°livello). Per l’apprendistato di II livello il bonus occupazionale va da un minimo di € 1.500 ad un massimo di € 6.000 a seconda della fascia di profilazione del giovane.