Conseguire la Qualifica Professionale (TRIENNALE) o Diploma Professionale in APPRENDISTATO Accademia Professionale PBS, partecipa alla sperimentazione del modello DUALE che consente di studiare,  lavorare, assolvendo l’obbligo scolastico e conseguendo un titolo di studio. L’apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale permette di acquisire una qualifica professionale triennale, valida anche ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione, o un diploma professionale.  Le figure nazionali di riferimento per le qualifiche e i diplomi professionali conseguibili attraverso l’apprendistato sono quelle definite nell’Accordo in Conferenza Stato Regioni del 27 luglio 2011: si tratta di 21 figure di operatori (qualifica triennale) e 21 figure di tecnici (diploma quadriennale).   REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ DEI DESTINATARI Giovani di età compresa tra i 15 ed i 25 anni residenti o domiciliati in Lombardia; REQUISITI DI ACCESSO ammissione alla III annualità del percorso di qualifica, a seguito di frequenza nell’anno formativo 2014/2015 della II annualità di un percorso di qualifica attivato da uno dei soggetti ammissibili; 

  • assunzione presso aziende localizzate sul territorio regionale con contratto di apprendistato art. 3/D.Lgs 167/2011 finalizzato al conseguimento della qualifica professionale corrispondente al percorso di IeFP frequentato in precedenza con termine del periodo di formazione non successivo al 30.9.2016;
  • data di assunzione dopo la conclusione della II annualità ed alternativamente:
    • a) prima dell’avvio della III annualità;
    • b) in corso di frequenza della III annualità, in ogni caso entro il 31.12.2015.
  • da assumere o già assunti presso aziende localizzate sul territorio regionale, con contratto di apprendistato art. 3/ D.Lgs 167/2011; 
  • non in possesso dei requisiti previsti per la Linea di Intervento A; 
  • se con contratto finalizzato al conseguimento della sola qualifica o della qualifica seguita dal diploma professionale:
    • frequenza pregressa dei percorsi del primo ciclo di istruzione, senza conseguimento del titolo di studio conclusivo;
    • possesso solo del titolo conclusivo di primo ciclo;
    • pregressa frequenza (anche di annualità non completate) di percorsi di secondo ciclo senza conseguimento del titolo conclusivo al momento dell’assunzione con contratto di apprendistato art.3;
    • in corso di frequenza di un percorso di secondo ciclo al momento dell’assunzione con contratto di apprendistato art. 3.
  • se con contratto finalizzato al conseguimento del solo diploma professionale:
    • Possesso di qualifica professionale per l’accesso allo specifico percorso di diploma, conseguita al termine dell’anno formativo 2014-2015 o in uno qualunque degli anni precedenti.

COME FUNZIONA?

  • Frequenza scolastica lunedì e martedì per un massimo di 400 ore e le ore di pratica professionale fino ad un max di 990 ore in azienda al lavoro – imparare/facendo.
  • Le ore di lavoro sono retribuite direttamente dall’azienda con il regolare contratto di apprendistato;
  • Il contratto può avere una durata che va da 1(uno) a 3 (tre) anni, l’azienda può essere ricercata dall’alunno, dalla sua famiglia e/o proposta dalla scuola tramite i SERVIZI al LAVORO di Accademia Professionale PBS
  • Si rimane studente di Accademia Professionale PBS e/o si diventa studente anche se provengo da altro Centro di Formazione Professionale, con la possibilità concreta di lavorare e crearsi un futuro concreto in un percorso formativo e lavorativo di eccellenza.

PERCHE UN ALLIEVO/A DOVREBBE SCEGLERE DI FARLO?

  • Perché è tenute a fare meno ore di teoria e molta pratica, imparando sul campo il mestiere, attraverso l’approccio dell’imparare/facendo;
  • Perché l’allievo inizia ad avere un piccolo (ma importante) stipendio, con una regolare contribuzione;
  • Perché non perdo il diritto a sostenere l’esame per conseguire (avere) la qualifica e/o il diploma;

PERCHE UNA AZIENDA DOVREBBE ASSUMERE UN ALLIEVO IN APPRENDISTATO? Le aziende che assumono giovani con contratto di Apprendistato godono di:

  • Incentivi contributivi: ai datori di lavoro di imprese con meno di 9 dipendenti, che assumono apprendisti dal primo gennaio 2012 fino al 31 dicembre 2016, è riconosciuto uno sgravio del 100% dei contributi per 3 anni. Le imprese con più di 9 dipendenti sono soggette a una contribuzione per gli apprendisti del 10%.
  • incentivi normativi: gli assunti con contratto di Apprendistato non rientrano nella base di calcolo per l’applicazione di particolari istituti previsti dalla legge o dalla contrattazione collettiva.
  • incentivi economici: in base agli accordi interconfederali o ai contratti collettivi nazionali l’apprendista può essere retribuito secondo criteri vantaggiosi per le imprese.
  • incentivi fiscali: le spese sostenute per la formazione degli apprendisti sono escluse dalla base per il calcolo dell’IRAP.

Regione Lombardia è da sempre attenta alle sfide che le giovani generazioni devono affrontare nei loro percorsi di vita professionale. Oggi, il nostro impegno volto a garantire la centralità della formazione, passa attraverso un’attenzione prioritaria al tema dell’apprendistato che, mentre riconosce un ruolo fondamentale alla formazione in azienda, si presenta come un supporto indispensabile per la crescita professionale dei giovani. Adotta un apprendista!.

Valentina Aprea Assessore Istruzione, Formazione e Lavoro

Video ADOTTA UN APPRENDISTA!